Torna indietro

PRANZO FUORI CASA: come organizzarsi al meglio?

Idee e consigli della dottoressa Manuela Mapelli per preparare il pasto perfetto da consumare in ufficio o all’aperto.

Organizzazione: questa è la chiave vincente per sentirsi in salute e ritrovare la forma fisica in vista dell’estate. La maggior parte delle persone è costretta ogni giorno a pranzare fuori casa e capita spesso che non si sappia cosa mangiare. Tra pranzi frugali e pizzette d’emergenza, si cade nel consumare pasti conditi con tanto olio e elevate calorie, senza essere nemmeno del tutto sazi. Le conseguenze, nemmeno a dirlo, sono: sonnolenza post-prandiale, gonfiori addominali, difficoltà digestive.

Al fine di aiutare l’organismo a ritrovare la propria regolarità e combattere queste fastidiose sensazioni, è bene non sottovalutare la propria idratazione giornaliera, nemmeno durante i pasti.

Inoltre, accompagnare il proprio pranzo con la Digestiva Bonomelli può essere un prezioso aiuto! L’unione delle erbe funzionali (menta, rabarbaro, genziana, coriandolo e zenzero), di cui la tisana si compone, favorisce i naturali processi digestivi.

La menta inoltre aiuta anche a a contrastare il senso di gonfiore addominale, grazie alla sua azione carminativa, favorendo la naturale regolarità intestinale.

La tisana risulta ancor più gradevole grazie alla presenza dello zenzero, radice piacevolmente piccante, anch’essa riconosciuta per le sue ben note proprietà digestive.

Da gustare anche fredda, la Digestiva sarà la ciliegina sulla torta di un pranzo nutriente e saziante, ma solo se… Riscoprirete anche la preziosa comodità di un celebre alleato: il pranzo al sacco - o schiscetta per il Nord Italia. Un concetto semplice ma vincente: pianificare i pasti risulta essere un valido aiuto per bilanciare le calorie e rispettare il proprio fabbisogno giornaliero.

La schiscetta ideale deve comprendere tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni, quali: carboidrati complessi (che ritroviamo in tutti i cereali e nei legumi), proteine (presenti in carne, pesce, uova, latticini e legumi), grassi (il capostipite d’eccellenza è l’olio extra vergine di oliva) e vitamine e sali minerali (ne sono ricchi frutta e verdura). È fondamentale costruire il pasto in modo che le diverse componenti (carboidrati integrali, proteine e verdure) occupino lo stesso volume nel portavivande.

É importante preferire cereali integrali, alleati dell’intestino perché ricchi di fibre, mangiare con calma, masticare lentamente e mantenere la giusta idratazione quotidiana.

Digestiva Bonomelli e schiscetta perfetta: il binomio ideale per ritrovare il giusto equilibrio tra gusto e armonia del corpo!


PRANZO FUORI CASA: come organizzarsi al meglio? - Bonomelli
articoli correlati