Torna indietro

È l’ora della merenda!

Tutti i consigli per una merenda perfetta

Posta nella “terra di mezzo” tra il pranzo e la cena, la merenda è una coccola senza tempo. Questo piacevole spuntino, però, non sarebbe dovuto, bisognerebbe meritarselo: merenda, infatti, è una parola che, curiosamente, deriva dal latino merere, in italiano meritare. Un “premio” che va assegnato di diritto a tutti i bambini, oggi alle prese con giornate decisamente impegnative: scuola, compiti e sport, a cui si aggiungono corsi pomeridiani che riducono il tempo a loro disposizione per giocare e spesso anche quello per la merenda. 

Sbagliato. Concedere ai bimbi un momento di svago, con una merenda sana e gustosa, può essere anche un buon modo per avvicinarli al piacere di cibi semplici ma nutrienti, facendo riscoprire loro la magia della merenda come quella di una volta.

Via libera dunque a torte fatte in casa, muffin alla frutta, biscotti con farina di mandorla o di castagne accompagnati da succhi di frutta da alternare a tisane e infusi dolcificati con il miele. Provate a preparare ai bimbi (o, meglio ancora, insieme a loro…) questi semplici Muffin alla banana e cioccolato, da abbinare a una bevanda piacevole come l’Infuso Bonomelli Papaya e Arancia


E se per le mamme (a ragione) tutti i bimbi davvero meritano questo dolce momento (dolce non per gli zuccheri ma per tutto l’affetto che porta con sé…), per gli adulti fare merenda è un po’ meno scontato: si fa quando si ha bisogno di rigenerarsi, ci si vuole premiare o per completare un pasto troppo leggero. Fare merenda, invece, dovrebbe diventare un’abitudine quotidiana, un momento di stacco da dedicare a se stessi oltre che una sana regola di vita, caldeggiata anche dai nutrizionisti, per non far passare troppo tempo tra un pasto e l’altro. Frutta fresca, una fetta di torta fatta in casa, una manciata di mandorle o nocciole, una barretta energetica a base di muesli, completati da una tisana da assaporare con calma, a casa o in ufficio, potrebbe rivelarsi un’arma vincente per affrontare con dolcezza la stagione fredda, e contrastare il grigiore di certi pomeriggi autunnali. La Depurativa Bonomelli, con una miscela di erbe dal gusto speciale, grazie alla presenza delle scorze di pompelmo, limone e arancia, si può abbinare piacevolmente a questi Biscotti alle uvette e pinoli, leggeri ma nutrienti, che si possono tranquillamente portare con sé in un contenitore ermetico, per averli a disposizione al momento della “pausa merenda”, anche fuori casa:

mescolate 250 g di farina di farro, un cucchiaino di lievito e 100 g di zucchero di canna. Incorporate poco a poco mezzo bicchiere scarso di olio, mezzo bicchiere di tisana tiepida (scegliete la vostra preferita), 3 cucchiai di pinoli e 3 cucchiai di uvette (ammorbidite in acqua tiepida e ben strizzate). Impastate e, aiutandovi con le mani, formate delle palline. Posizionatele, ben distanziate, in una teglietta da pasticceria (o nella leccarda) ricoperta di carta forno e fate cuocere i biscotti in forno caldo a 180°C per mezz’ora.Insomma, per grandi e piccini l’imperativo è uno solo: la merenda deve essere Buona. Buona con la B maiuscola…


Qual è la vostra merenda preferita?

È l’ora della merenda! - Bonomelli
In collaborazione con:
articoli correlati