Torna indietro

5 falsi miti legati al sonno

Dormire poco fa davvero dimagrire? E un bicchiere di vino può aiutare a farci addormentare? No. Si tratta di due tra i tanti falsi miti o errate credenze popolari legate al sonno. Pronti a scoprirne altri?

Ci avevate mai pensato che trascorriamo circa un terzo della nostra vita dormendo? E non si tratta di tempo “perso”. Infatti, dormire è fondamentale per la nostra salute: serve alla nostra vitalità, aiuta il nostro organismo a funzionare meglio e la mente a essere più lucida. Ecco perché la privazione del sonno può comportare seri problemi al fisico, per esempio alla corretta digestione o al sistema immunitario o persino disturbi all’umore. Il sonno è dunque un pilastro importante per la nostra salute ma ad esso sono connessi una serie di falsi miti ed errate credenze popolari che senza ombra di dubbio contribuiscono ad ostacolare il buon sonno di moltissimi italiani dal momento che, lo rivelano le statistiche, l’insonnia sta colpendo un numero sempre maggiore di nostri connazionali.

Ecco quindi alcuni falsi miti legati al dormire, rigorosamente da non seguire se il nostro obiettivo è quello di restare in salute e di trascorrere una notte dolce, ristoratrice e il più possibile serena…


Dormire poco fa dimagrire: FALSO
Dormo poco e dimagrisco? Niente di più sbagliato. È vero esattamente il contrario: dormire poco fa ingrassare. Stare svegli rubando ore al nostro riposo contribuirebbe ad attivare un ormone che a sua volta stimolerebbe la fame. Chi dorme poco, infatti, tende a mangiare di più proprio per via di un’alterazione nei meccanismi responsabili nella regolazione dell’appetito e del senso di sazietà. E ancora: un sonno scarso “suggerirebbe” al nostro organismo di usare meno energia, rallentando persino il nostro metabolismo. In sostanza, dormire in abbondanza (e serenamente) potrebbe aiutarci a restare più in forma rispetto a dormire poco e male. E se il nostro obiettivo è proprio quello di mantenerci in forma, oltre a cercare di riposare bene, può essere utile sorseggiare durante la giornata la Depurativa Bonomelli, preziosa miscela di cardo mariano, sambuco ed estratto di tarassaco in grado di favorire i naturali processi di depurazione del nostro organismo.


Per stare bene bastano poche ore di sonno per notte: FALSO
Una bella notte di sonno ristoratore, circa 7 o 8 ore di seguito, è un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Lo affermano medici e scienziati ma non tutte le persone la pensano così. Anzi, addirittura alcuni credono che per stare bene siano sufficienti poche ore di sonno per notte: sbagliato. Il “dormiglione”, o meglio, chi dorme le ore necessarie, solitamente tende a vivere più a lungo e in condizioni di salute migliori, avrà una mente più lucida e creativa, sarà meno irritabile, più calmo, e avrà anche un miglior sistema immunitario. E se durante la notte non si riesce a riposare le classiche 7 o 8 ore, per ristabilire l’equilibrio è consigliabile, se possibile, recuperare durante la giornata con un pisolino, che può durare dai 10 ai 45 minuti.


Se ci sveglia di notte è utile fare qualcosa: FALSO
La giornata è finita, siamo stanchi e non vediamo l’ora di andare a dormire. Ci addormentiamo ma poi nel cuore della notte ci svegliamo e iniziamo a rigirarci nel letto senza riuscire più ad addormentarci. Che fare? Molti sostengono che sia utile alzarsi, accendere la tv, aprire il frigorifero e mangiare qualcosa o addirittura mettersi al computer a lavorare o sbirciare il cellulare. Sbagliato. Basta anche solo un quarto d’ora di interruzione “pesante” del sonno per farci provare, al mattino, la brutta sensazione di aver trascorso una notte in bianco. Se ci si sveglia di notte e si inizia a rigirarsi nel letto, dunque, è utile alzarsi e cambiare stanza ma senza accendere la luce: sfruttare, piuttosto, quella di una piccola lampada. Sì ad azioni tranquille e rilassanti per distrarre la mente come, per esempio, ascoltare un paio di minuti di musica classica o soft oppure leggere due pagine di un libro, bere un sorso d’acqua e poi tornare subito a letto.


Chi dorme poco vive più a lungo: FALSO
Chi dorme poco tende solitamente a vivere meno: una notte di sonno rigenerante, infatti, è fondamentale per il nostro benessere e prioritaria per la nostra salute. Chi pensa il contrario sbaglia e questo potrebbe riflettersi negativamente sulla qualità della vita. Lo stress, l’aumento di peso o il rischio di insorgenza di disturbi fisici e mentali sono solo alcuni dei tanti problemi che potrebbero generarsi da un sonno cattivo e di scarsa qualità. La privazione di sonno potrebbe provocare problemi al nostro sistema immunitario, così come disturbi all’umore, ipertensione, problemi all’apparato digerente Dormire riposando bene, dunque, si rivela un aiuto insostituibile per il buon funzionamento di tutti i complicati meccanismi del nostro corpo e per permetterci di condurre una vita lunga e in salute. Per favorire il sonno, prima di coricarsi vale sempre la regola di concedersi una bevanda calda come la Rilassante Bonomelli, con estratto naturale di valeriana, dalle note proprietà distensive.


Un bicchiere di vino o un drink dopo cena ci fa dormire meglio: FALSO
Un classico: poiché l’alcol è notoriamente un sedativo, è utile bersi un bicchiere di vino o un cocktail a base di superalcolici la sera, prima di dormire. Sbagliato. L’alcol aiuta ad addormentarsi, è vero, ma rappresenta un beneficio illusorio perché successivamente renderà il nostro sonno inquieto e agitato. In altre parole, non aiuta la quantità e soprattutto la qualità del nostro sonno, non permettendoci di raggiungere le sue fasi più profonde. Un bicchiere di vino o un drink andrebbero consumati almeno tre ore prima di coricarsi, per dare il tempo al nostro organismo di smaltirli, senza danneggiare troppo il nostro riposo notturno. Per andare incontro a una notte serena e favorire il rilassamento, lasciamo perdere gli alcolici e rivolgiamoci piuttosto a un rimedio antico ed efficace: già Greci e Romani avevano l’abitudine di preparare una camomilla alla sera, prima di andare a dormire, per facilitare il sonno. Ideale, a questo scopo, la Camomilla Filtrofiore Bonomelli, composta da tutte le parti del fiore essiccato.

5 falsi miti legati al sonno - Bonomelli
articoli correlati